Technology & Digital Innovation

L'unione fa la semplificazione

I numeri della Simplification, consultabili e sempre aggiornati sul portale ufficiale inaugurato alcuni mesi fa, sono significativi e mostrano che in Avio Aero cresce la voglia di semplificare, rendere meno burocratico e più fluido il lavoro quotidiano e la miriade di processi che governano attività, progetti, rapporti con l’esterno e flussi. Alla fine di giugno 2015 sono 180 i progetti e le iniziative completate in tutta l’azienda, 139 quelli in corso: nell’anno 2014 sono 95 quelli completati. La sede più attiva è Rivalta (con 84 Simplification Goals) seguita da Brindisi e poi Bielsko Biala.
Borgaretto in particolare, sede di Getti Speciali con la guida del Local Simplification Representative Danilo Spaccasassi, si vede coinvolta nella Simplification da quest’anno e sta dimostrando un forte interesse nonché l’attitudine a semplificare i processi, in maniera quotidiana. In particolare sono stati attivati in un solo mese 7 progetti di Simplification che riguardano diverse aree della fonderia: dagli impianti alle attrezzature fino ad arrivare ai prodotti ausiliari. Sempre più persone del sito di Borgaretto sono state coinvolte, a cominciare dai supervisori, e hanno trovato apprezzabili le iniziative partecipando attivamente.
Il Simplification Council di Avio Aero con cadenza quindicinale si incontra per discutere le nuove iniziative, dare visibilità a quelle in atto e compiute, oltre che per lo scopo principale: eseguire un report dedicato alla Simplification trasversale a ogni funzione, appunto rappresentata all’interno del Council.
E l’operato del Council, come tutto ciò che in tema di semplificazione accade in Avio Aero, è condiviso e apprezzato da Aviation. Proprio con in colleghi di GE, infatti, esiste una tavola rotonda che permette di confrontarsi tra business, e ha l’obiettivo di identificare i grandi progetti inter-funzionali e inter-business da portare avanti. I famosi Big 3, che già l’anno scorso avevamo descritto e realizzato per Avio Aero: la digitalizzazione delle procedure autorizzative (con riduzione di step ridondanti), la realizzazione della nuova intranet Avio Aero e il Sistema di Qualità. All’interno del team di Aviation, che ha ricevuto le proposte e discusso al fine di selezionare i nuovi Big Simplification Projects, Avio Aero era rappresentata dal nostro Paolo Comai che ha fatto da tramite tra il nostro Simplification Council interno e il team di Aviation. Paolo ci ha fornito una interessante racconto di questa esperienza.
 
In cosa consisteva il work-out in Aviation (AWO), in sintesi?
L’obiettivo è stato l’identificazione di un certo numero di progetti di Simplification per il 2015 che, per impatto e rilevanza, saranno i progetti perseguiti a livello Aviation, quindi con una notevole visibilità ed enfasi. Il team dell’AWO era costituito da Senior Professional Band provenienti da ogni divisione di Aviation. Il work-out è stato lanciato dall’ASLT (Aviation Simplification Leadership Team) cioè dal gruppo di Executives che coordina dal punto di vista strategico tutto il tema della Simplification.
 
Che tipo di lavoro hai seguito e in che maniera le nostre proposte sono state presentate il team di Aviation?
Alla selezione dei progetti maggiori si è arrivati attraverso alcuni passaggi. Prima un lavoro di selezione dei progetti di Simplification a livello di ogni divisione, che per Avio Aerosi è tradotto in review fatto nell’ ambito del Simplification Council dei progetti attualmente identificati e in un brainstorming per la ricerca di nuove idee. Il criterio di valutazione dei progetti si è basato su: inter-funzionalità, impatto in termini di popolazione coinvolta, appartenenza alle quattro categorie identificate come aree di intervento principale (Customer, Gross Margin, Hygiene, Organization), possibilità di completamento entro il 2015 (almeno la prima fase).
In seguito ogni divisione ha presentato delle liste di idee, condivise brevemente e descritte durante il work-out (noi come Avio Aero> abbiamo fatto una scheda di sintesi di ogni progetto che abbiamo presentato durante la riunione) e poi si è proceduto a classificare secondo i parametri di valutazione prima descritti. Il risultato è stato una lista iniziale di progetti specifici o di temi più ampi che, una volta avallati dall’ASLT, si è provveduto ad affinare in una serie di incontri a valle del work-out sino ad arrivare ai progetti finali.
 
Quali proposte hai trovato più sfidanti o valide come candidate a diventare progetti cross-company e cross-function?
Tutti i temi mi sono sembrati molto calzanti e fondamentali per conseguire i nostri obiettivi di competitività e crescita.
L’attenzione al cliente, la riduzione dei costi e l’ampliamento del gross margin sono da sempre elementi molto sfidanti, che però risentono molto delle peculiarità di ogni realtà e divisione, per cui in questo ambito è stato più difficile trovare dei progetti realmente inter-funzionali tra i molti che sono stati proposti e valutati. Viceversa il miglioramento del modo con cui lavoriamo e un uso efficace della miriade di strumenti informatici di cui disponiamo (vedi i progetti scelti) sono stati temi su cui è stato più agevole trovare elementi comuni tra le varie divisioni.
 
Quali sono state selezionate e quali saranno i prossimi passi?
Le tre idee di Simplification che saranno sponsorizzate dall’ASLT sono: Searchable PDF (standardizzazione e proceduralizzazione della generazione dei contratti in formato .pdf, per facilitarne la consultazione), Agnostic Tools for Modern Browser (rendere compatibili i vari tool esistenti in ambito GE con i browser di navigazione in internet di nuova generazione), Invoice to Cash (standardizzazione delle processo di emissione fatture e gestione crediti da parte dei siti e divisioni di GE, poco attinente alla realtà Avio Aero.
Sono stati identificati inoltre altri 4 progetti che il team dell’AWO monitorerà nella loro implementazione, dando supporto nel caso in cui ci fossero difficoltà a portarli avanti. Tra questi 4 c’è uno dei progetti proposto da Avio Aero e sviluppato dal team della Compliance, progetto che, pur riconosciuto molto valido, non è stato inserito nel gruppo dei principali per il semplice motivo che ha già il pieno supporto del senior leadership team di Aviation e quindi non necessita, almeno al momento, della sponsorizzazione dell’AWO Team.
I 4 progetti in monitoring sono: Reduce the CID’s cycle time (semplificazione del processo di approvazione CID per ridurre il lead time delle iniziative di cost reduction), Cross Countries Collaboration (standardizzazione e informativa sugli strumenti disponibili per lo scambio dati inter ed extra company), Compliance Portal with Dashboard (completamento del pilota Avio Aero per un portale per la gestione delle investigazioni ed estensione dell’utilizzo ad Aviation), Joint TG0/PCB (una razionalizzazione del processo dei PCB nel caso di parti multi-programma). Ognuno di questi progetti ha un responsabile, che coordinerà il gruppo di lavoro. I gruppi di lavoro sono già in piena attività. Ogni 2 settimane il responsabile del gruppo di lavoro riporta al tema AWO lo stato di avanzamento e criticità, per un eventuale supporto.
In particolare, infine, il progetto del Compliance Portal vede impegnato in prima linea proprio il team di Compliance della nostra sede di Rivalta di Torino.

VOTE THIS ARTICLE