Technology & Digital Innovation

Una scommessa vinta

Il GEnx, motore nelle versioni 1b e 2b che equipaggia il nuovissimo Boeing 787 Dreamliner e il 747-8, è un turbojet dalle caratteristiche tecnologiche avanzate e dalle prestazioni eccellenti. In Avio Aero è conosciuto molto bene e rappresenta uno dei prodotti di punta per l’aviazione civile: siamo responsabili per la sua trasmissione, comando accessori, la turbina di bassa pressione, serbatoi e pompe olio. Nel nostro stabilimento di Brindisi viene prodotto il casing per la turbina di bassa pressione. Fino all’industrializzazione di questo case (l’involucro esterno alla turbina), nessun particolare con queste caratteristiche e dimensioni era mai stato prodotto da Avio Aero. Oltre a questa, si è aggiunta anche la sfida di dover affrontare volumi man mano crescenti negli anni fino ad arrivare alla produzione di oltre 300 pezzi nel 2015. Lo sviluppo di questo programma, avviato nel 2006, è stato seguito da una fase di industrializzazione nel 2008 che è coincisa, al tempo stesso, con l’inizio di una fase importante di investimenti sul sito. Il CoE (Center of Excellences) Frames è cresciuto in questi anni parallelamente al programma, aumentando significativamente le ore lavorate. Tutto questo grazie a una corretta impostazione e scelta delle macchine, delle risorse e alla conseguente organizzazione e ottimizzazione degli spazi consentendo la produzione di oltre 30 case al mese. I primi mesi del 2015 hanno evidenziato ottime performance sul programma passando da un arretrato di oltre 50 case sulla domanda del cliente a LOB (Line of Balance) ZERO, praticamente annullando ogni eventuale ritardo. Il supporto al design iniziale e la successiva gestione delle Quality Notification (ovvero delle non conformità individuate) sono un brillante esempio di sinergia e collaborazione tra aree della nostra Supply Chain, quali: tecnologie, produzione, qualità e ingegneria. Il lavoro svolto sul GEnx, ha dato una dimostrazione di competenze e capacità che ha spianato la strada a due programmi che rappresentano il futuro dell’aviazione civile, così come dello stesso stabilimento pugliese dove saranno prodotti su linee completamente rinnovate il LEAP e il GE9X, ovvero i rispettivi casing turbina di questi due grandi motori. “L’anno prossimo vogliamo tenacemente confermare quanto di buono fatto in termini di consegne e di miglioramento della qualità” ha dichiarato Damiano Mazzotta, Manufacturing Shop Operations Manager di Frames& Case a Brindisi, “Migliorare la qualità dei prodotti ed il nostro FTY (First Time Yield: un indice che calcola quante unita del prodotto fuoriescono dalla linea conformi, ndr) per garantire le deliveries è l’obiettivo ambizioso che perseguiamo insieme a Quality ed Engineering. Il GEnx ci ha permesso di accumulare esperienza e un modello operativo incredibilmente utile per il lavoro che ci attende nel prossimo futuro su un programma enormemente importante come il LEAP.”

VOTE THIS ARTICLE