Research & Education

Live From Le Bourget

Quest’anno la 51° edizione del Salone di Le Bourget ha accolto i più grandi player mondiali del settore, dopo la consueta alternanza annuale con Farnborough, il salone londinese andato in scena l’anno scorso.
L’ex aeroporto parigino, sede di questo importantissimo appuntamento biennale, ha ospitato dal 15 al 21 giugno oltre 2200 esibitori da ogni parte del mondo: 6 grandi padiglioni espositivi, con i numerosi chalet affacciati sulle piste da dove decollavano i velivoli regalando esibizioni volanti ed evoluzioni acrobatiche (come la celebre Patrouille de France). Il più grande era il padiglione americano con 350 compagnie e 4mila metri quadrati di superficie occupata.
Il presidente e CEO del Paris Air Show, Emeric d’Arcimoles, ha definito lo show “uno degli eventi più ricchi di varietà all’interno dell’industria aeronautica, non solo uno showcase, ma uno straordinario strumento di scambio in cui ogni attore di questa industria può trovare contatti e idee”.
Considerando i numeri, impossibile contraddirlo: i trade visitors (operatori e professionisti del settore) erano ben oltre 139 mila, mentre nei giorni di apertura al pubblico sono arrivate 176 mila persone, le delegazioni erano circa 285 da 102 paesi, 150 i velivoli esposti di cui 40 in volo. Inoltre, l’impatto mediatico di questo show è impressionante: oltre 3 mila giornalisti accreditati.
Quest’anno Le Bourget prevedeva particolari iniziative per gli studenti (sempre numerosissimi in visita durante il weekend) e anche un Job&Training forum, dedicato alle attività e opportunità lavorative all’interno dell’industria aeronautica.
Uno show, eco-friendly: il primo a ottenere la certificazione ISO 20121 per il rispetto ambientale.
GE Aviation, come sempre, è stata protagonista dell’evento con il suo chalet. Avio Aero era rappresentata da diversi leader, insieme al CEO Riccardo Procacci, insieme ad Aviation nel medesimo chalet. Lavorando fianco a fianco, sostenendo tutta una serie di meeting con clienti, partner e fornitori, attirando l’attenzione dei media specializzati e generalisti presenti a Le Bourget. Avio Aero dunque ha potuto riallacciare i contatti e ricompattare il network di relazioni commerciali e istituzionali, come è consuetudine del nostro affascinante settore durante i giorni di questo salone.
Lo chalet includeva da un pavilion espositivo con al centro il grande GEnx, attorno una serie di parti e componenti del motore aeronautico e un fantastico teatro 3D dove venivano proiettate le novità tecnologiche introdotte dal GE9X, il prossimo grande motore destinato al futuro areo wide body Boeing 777-X, e dall’ACE (Adaptive Cycle Engine). Un ambiente altamente digitalizzato: le pareti intorno all’area espositiva, oltre alle teche che ospitavano le parti, presentavano grandi schermi lcd e touch che riproducevano rendering tridimensionali delle pale del nuovissimo GE9X, video info-grafici relativi a tecnologie e materiali utilizzati, all’Electrical Power (investimenti, applicazioni e capacità di tali prodotti) e ancora delle animazioni realizzate per illustrare l’avionics computing systems e le più avanzate tecniche e tecnologie per il repair dei componenti. In una di queste teche infine, una stampante 3D dimostrava la velocità e la semplicità con cui si può riprodurre una paletta di una turbina aeronautica.
Proprio dallo chalet Riccardo Procacci ha voluto riportare un importante messaggio a margine dei numerosi incontri di business condotti: “Clienti e partner incontrati in questi giorni ci hanno tenuto a esprimere la loro gratitudine per come abbiamo migliorato le performance e indirizzato correttamente i nostri sforzi. Quello che conta di più in questo settore è la delivery, stiamo riguadagnando la fiducia dei nostri clienti. Questo deve essere fonte di grande soddisfazione per tutti i lavoratori diAvio Aero e, ovviamente, spinta a proseguire su questo binario. Il mio grazie semplicemente si unisce a quello più importante dei nostri clienti e fornitori.”
Guarda le immagini, lo speciale video con il tour del Pavilion GE Aviation, i principali velivoli ed esibizioni in volo!!

VOTE THIS ARTICLE