Market & Product

What's Avio Aero!

Come da tradizione, anche in riferimento all’anno ormai passato, è stato proclamato il vincitore tra i due maggiori produttori di aerei al mondo: Boeing e Airbus. Per il terzo anno consecutivo Airbus ha la palma d’oro per numero di ordini: 1.022 a fine dicembre contro i 743 di Boeing. Un successo di fatto a metà, perché il gruppo americano sarebbe in testa sulle consegne. A proposito di Boeing, a fine gennaio ha compiuto il suo primo volo il Boeing 737 MAX 8 motorizzato con il nuovo LEAP 1-B. Durante il suo volo, il primo prototipo di Boeing 737 MAX ha svolto diversi test, toccando una quota media di crociera di circa 15,000 piedi (4,5 km circa) con punte di 25,000 piedi (7,6 km). Al termine del volo inaugurale sono giunte le congratulazioni anche dello storico rivale europeo, Airbus, che ha recentemente consegnato a Lufthansa il nuovo Airbus 320neo (new engine option), principale concorrente sul mercato degli aerei a corridoio singolo proprio del B737 MAX.

Da sinistra: Federica Guidi, Ministro dello Sviluppo Economico, Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana e Riccardo Procacci

Ma la notizia che ci sta più a cuore - perché ci riguarda più da vicino - è l’impegno di GE a consolidare la propria presenza in Italia testimoniato dall’intervento di Jeff Immelt, Presidente e CEO di General Electric durante l’annual meeting di GE Oil & Gas a Firenze. La prospettiva di investimenti annunciati in tale occasione da GE ammonta a oltre 800 milioni di dollari. Di questi, 200 milioni di euro sono destinati da Avio Aero alla Puglia, alla Campania e al Piemonte.

I fondi per l’innovazione dei processi produttivi mirano a tenere alta la competitività tecnologica dei nostri stabilimenti, mentre gli investimenti in Ricerca & Sviluppo garantiranno all’azienda di espandere il proprio ruolo nei programmi aeronautici del futuro. “Nei prossimi vent’anni si prevede che il traffico passeggeri aumenti del 5% annuo e quello cargo del 5,2%” ha dichiarato Riccardo Procacci, proprio durante l’annual meeting. “Per cogliere tutte le opportunità che tale crescita comporta, è fondamentale per aziende come quella che rappresento investire in ricerca e sviluppo e nell’innovazione tecnologica dei processi produttivi per mantenere la competitività e contribuire alla crescita del sistema industriale del Paese. È grazie alle forze messe in campo dal Governo Italiano, dai Ministeri e dalle Regioni Piemonte, Campania e Puglia che abbiamo trovato le condizioni per continuare a investire sul territorio e renderlo attrattivo in un contesto di competizione globale come quello del settore aeronautico”. Jeff Immelt, Presidente e CEO di General Electric ha voluto invece sottolineare come “GE opera in Italia da circa 100 anni e questa tappa conferma il nostro forte impegno a investire e far crescere il nostro business in questo  paese”. 

 

Un grande passo per Avio Aero. Un grande passo per l’Italia del futuro.

A sinistra: Lorenzo Simonelli, President & CEO di GE Oil&Gas, Federica Guidi, Enrico Rossi e Jeff Immelt, President & CEO di General Electric

VOTE THIS ARTICLE