Market & Product

Un grande futuro ci attende

“È davvero un onore tornare qui, sono uno dei vostri fan più accaniti! Credo che Avio Aero rappresenti una parte importante di GE Aviation e credo che il disegno originale di creare un centro d’eccellenza di Aviation in Europa, con Avio Aero, stia cominciando a realizzarsi”.
Iniziamo a vedere risultati positivi grazie al lavoro svolto insieme. Fin dal principio della nostra collaborazione abbiamo lanciato il GE9X, un grande programma. Siamo cresciuti nelle trasmissioni per elicotteri con EADS, e la piattaforma Airbus (grazie a Tom e a tutto il team). È solo l’inizio, abbiamo molto da fare ancora, insieme. Come posizionare Avio Aero per farne un’azienda ad alta tecnologia, all’avanguardia nel settore. Non solo per GE Aviation. Quindi voglio ringraziarvi per tutto il duro lavoro svolto con tutti i nostri clienti.
Ho avuto l’opportunità di partecipare al Paris Air Show la scorsa settimana, ricevendo feedback positivi sul lavoro di Avio Aero, e in particolare sul recupero delle tempistiche di produzione nella Supply Chain. Perciò “chapeau” davanti a tutti voi, e grazie mille perché fate la differenza nel vostro lavoro e i clienti lo apprezzano. Capiscono che sfide complesse affrontate e sono accanto a voi. Vogliono che siate un fornitore e un partner solido. E parlo di Rolls Royce, Pratt & Whitney, Airbus: tutti vogliono il vostro successo perché una Avio Aero forte è una Supply Chain forte per tutti loro e un grande vantaggio per il futuro di ciascuno.
Per quanto riguarda il Paris Air Show: molto positivo per GE Aviation. Abbiamo raggiunto accordi commerciali per circa 19 miliardi di dollari. Non male se ci pensate!
“Abbiamo grandi sfide davanti a noi, clienti che dipendono dalla nostra tecnologia e sono fieri dei loro ordini”

Molti ordini per il LEAP, che volerà sull’A320neo e sul 737max, alcuni buoni ordini per il 777 con il motore GE90; per il GE9X da Qatar Airlines: e un grande ordine per il 747-8, ovvero il motore GEnx-2b, con 20 aerei (quindi 80 motori) ordinati dall’operatore cargo russo Volga-Dnepr. Il bello del 747-8 è che ogni aereo monta 4 motori. Quindi sono 80 i motori ordinati da Volga-Dnepr, un grosso affare: 1,2 - 1,3 miliardi di dollari concordati in chiusura dell’air show, mercoledì scorso (il 17 giugno ndr.).
Un totale dunque di oltre 19 miliardi, e tra i produttori di motori aerei credo nessuno abbia raggiunto lo stesso risultato o fatto meglio! Credo che questo sia un vero contributo al posizionamento del prodotto, abbiamo messo in ottima luce i nostri motori, gestendo il nostro portafoglio molto bene per il futuro; e la sfida per i prossimi 3 o 4 anni è onorare gli impegni presi coi clienti.
Se guardiamo al motore LEAP invece, per il quale a Brindisi curano parte della produzione, dobbiamo menzionare anche l’ottimo lavoro svolto per il geared fan con il gear system.
Airbus parla di circa 63 velivoli al mese, sarebbero 126 motori al mese! Se vinciamo anche solo la metà di questi (ma potrei dire che siamo vicini a vincerne la metà) significherebbe 60 motori al mese, due al giorno o più. E si tratta solo di LEAP, se poi pensiamo all’altra metà sono ancora 60 sistemi trasmissione al mese da sviluppare per il geared fan. Un’enorme responsabilità per Avio Aero, e per GE Aviation.
A pieno regime parliamo di circa 1900 motori all’anno. Circa 8 motori al giorno da produrre per il LEAP, destinato al Boeing 737 e all’Airbus A320. Il GE9X è la nuova generazione per il Boeing 777, il cui arrivo è proprio dietro l’angolo poiché il 2020 non è molto lontano e dobbiamo essere pronti entro il 2020, 2021, per il successore del GE90 dopo aver messo in servizio il LEAP.
Abbiamo grandi sfide operative davanti a noi, i clienti dipendono da noi per la tecnologia dei loro prodotti che ci hanno commissionato. Sono orgogliosi dei loro portafogli ordini, di essere clienti di Avio Aero e GE Aviation. E non vedono l’ora di ricevere i nostri nuovissimi componenti e moduli, tanto performanti quanto quelli che hanno ricevuto e utilizzato nelle scorse generazioni sui loro motori.
L’atmosfera a Le Bourget era molto positiva per l’aviazione commerciale. La domanda del trasporto aereo dovrebbe crescere del 6% quest’anno in tutto il mondo, dopo il 5% dell’anno scorso. Pensate a un mondo dove ogni anno il traffico di passeggeri aerei cresce del 5-6%.
Direi invece il contrario per il militare. Negli Stati Uniti abbiamo un piano di controllo del budget che riduce le scorte di magazzino del militare rispetto ai picchi che risalgono alle operazioni e missioni in Medio Oriente. Perciò in USA ci sono grandi scorte a disposizione risalenti a quel periodo e attualmente si stanno consumando tali scorte: spediremo il 20% di unità in meno per il militare quest’anno rispetto allo scorso. E ci aspettiamo un’ulteriore riduzione del 15% nel 2016, una riduzione del 35% in due anni dunque. E questo non è indice di problemi per l’industria della difesa, più che altro è la conseguenza di avere così tante scorte accumulate negli Stati Uniti. Non ha senso perciò effettuare nuovi ordini.
Però le ore di volo e le parti di ricambio sono in linea. Vediamo una leggera crescita sia per le ore di volo militari sia per le parti di ricambio: un lieve aumento delle parti ordinate nei prossimi due anni. In generale, guardando a GE Aviation e a tutti i suoi segmenti, vediamo un business che è sul punto di una transizione verso nuove tecnologie, e voi ne siete al centro. Sia che si tratti di sistemi di trasmissione per il geared fan, sia per le turbine del GE9X, sia le trasmissioni dei nuovi elicotteri, sia i centri per l’EBM e l’additive manufacturing, sia la Cold Flow in Polonia. Siete al centro delle nuove tecnologie su cui GE Aviation sta lavorando al fine di portarle sul mercato e industrializzarle.
Ci sono due tipi di sfide a questo mondo: quando le cose vanno bene e devi mantenere in alto la domanda, o quando vanno male e devi diminuirla. Ci è capitato di essere nella prima, in cui i nostri obiettivi e sfide devono onorare il grande impegno ora che il settore è in salute.
Sono davvero fiero che voi facciate parte del team, e sono contento di ritrovarvi qui oggi. È stato un mio sogno per gli ultimi 15 anni portare Avio Aero nella famiglia GE. Ed è stato un vero onore poterlo fare due anni fa. E non mi avete deluso, siete stati eccellenti e apprezzo il lavoro che fate per far diventare GE Aviation sempre più grande.
Abbiamo lavorato insieme per oltre 25 anni prima dell’acquisizione, non l’avremmo fatto se non avesse avuto davvero valore. Quindi, non pensate mai che le persone in GE non abbiamo un profondo rispetto e apprezzamento per voi, già da prima dell’acquisizione. Non avremmo lavorato insieme più di 25 anni se così non fosse stato. Ora, dopo l’acquisizione, penso che siamo ancora più impegnati, io sono personalmente più coinvolto, a far crescere Avio Aero come centro d’eccellenza per Aviation in Europa. Avete un grande futuro davanti a voi, fatemi un favore: godetevelo, lavorate sodo, insieme, imparate e assicuratevi di essere meglio di chiunque altro.
“Avete un grande futuro davanti a voi, fatemi un favore: godetevelo, lavorate sodo, insieme, imparate e assicuratevi di essere meglio di chiunque altro”

VOTE THIS ARTICLE