Community & Culture

Di corsa verso il futuro

Un evento che, come Avio Aero, abbiamo contribuito a realizzare con l’obiettivo di  comprendere come i concetti ‘Industria 4.0’ si possano declinare all’interno del percorso di trasformazione logistica che l’Aeronautica Militare sta oggi attraversando. È stata un'occasione che ha permesso di fornire un contributo per un'evoluzione dell'intero settore aeronautico nazionale, ma altresì un elemento di raccordo e sinergia con le iniziative e le esperienze di altri settori del Paese. Dopo il discorso di benvenuto del Comandante Logistico A.M., Generale Gabriele Salvestroni, è stato il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Gen. Enzo Vecciarelli, che nel suo intervento ha voluto sottolineare come "la ricerca di una sempre maggiore efficienza rappresenti per le forze armate l'obiettivo primario. Logistica 4.0 è in questo senso il futuro. Una rivoluzione culturale e tecnologica che è già in atto e che può rappresentare  il motore del Sistema Paese".

_D7A2261web

Per Avio Aero, questa collaborazione è stata un riconoscimento per il valore che portiamo come partner strategico, in grado di accompagnare e indirizzare il processo di trasformazione in corso. Ma non solo, è stato interessante avere modo di portare il nostro contributo accanto non solo ad altre aziende del settore aerospaziale, ma  anche Google, Ernest & Young  ed esponenti di spicco del mondo accademico.

Dopo gli interventi di relatori, cruciali per fornire il contesto necessario, tra cui il Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Firpo, le testimonianze di Leonardo, ALA e Trenitalia, la seconda parte della mattinata è stata dedicata al panel, focalizzato sul vero cuore del dibattito, ovvero la trasformazione della logistica. Una tavola rotonda che ci ha visti protagonisti con la presenza del collega Corrado Crotti che ha partecipato insieme a rappresentanti di Google, Elettronica e Vitrociset, oltre che del Politecnico di Torino e dell'Università di Teramo.

Crotti ha spiegato efficacemente, ad una platea partecipata dai  massimi livelli dell’Aeronautica Militare e alti rappresentati di aziende, istituzioni e università, come “l’innovazione tecnologica digitale può dare un contributo importante al miglioramento dei processi logistici delle flotte militari, dove insieme a sistemi di ultima generazione si devono gestire anche programmi con tecnologia di oltre 30 anni fa”. “In questo contesto – ha proseguito -  un contributo fondamentale può essere fornito da soluzioni software come la piattaforma Predix di GE, in grado di simulare e anticipare i fenomeni logistici attraverso lo sviluppo di specifici Analitics”.

DSC_6019web

Non è mancato un approfondimento sulla tecnologia Additive, che  riveste “un ruolo cruciale nella trasformazione verso la ‘Logistica 4.0 – ha sottolineato Corrado Crotti -  non tanto e non solo per ricostruire parti originariamente prodotte con tecnologie tradizionali, ma anche per sviluppare innovativi processi di repair”. 

L’intervento si è concluso con un passaggio su un fattore critico come le “competenze distintive e abilitanti”, che Avio Aero “sta sviluppando in stretta collaborazione con le università nei nostri laboratori di Torino e Bari”

VOTE THIS ARTICLE