Community & Culture

L'editoriale di Tom Wygle

Uno degli aspetti più invitanti del vivere in Italia è senz’altro il cibo. In ogni luogo si trova un ristorante con un menù eccellente e una bella atmosfera. Ancor di più all’arrivo della primavera, personalmente adoro sedere all’aperto nell’affascinante Torino per godere di quel clima mite.
Quello che mi diverte di più è osservare quanti clienti vengono attirati da questa grande varietà di ristoranti. Magari nella stessa strada, con dehors simili tra loro che danno sulla stessa piazza, e con menù tra di loro poco diversi, è impressionante notare per ognuno le grandi differenze nel numero di clienti ospitati. Ed è così che in automatico collego a questo quadro il nostro belief: è il cliente che determina il successo di ognuno di loro.
I locali in cui il personale si intrattiene piacevolmente con la clientela sono pieni zeppi. Così anche quelli dove il cuoco presenta orgogliosamente il suo piatto con particolari decorazioni, sono pienissimi!
Tutto il contrario dei posti in cui il personale ti serve e si rivolge a te con svogliatezza, come se ti stesse facendo un favore, portandoti un piatto, freddo e servito con sufficienza, che comunque pagherai. In questi posti è difficile tornarci!
Per Avio Aero non è tanto diverso. Non è solo il team dell’area Sales ad essere in relazione con il cliente, e per questo responsabile ai suoi occhi. Certo, è l’area che conferma l’ordine. Ma si tratta del nostro prodotto, della nostra consegna, ed è il nostro servizio che farà sì (o meno) che il cliente torni da noi. Bisogna certamente guardare con grande fierezza alla nostra storia e a quello che è stato il cammino di quest’azienda in oltre cento anni. GE ha pagato oltre 4 miliardi di dollari quest’azienda, proprio per il valore che ciascun dipendente porta.
C’è bisogno del vostro aiuto per crescere ancora, e non solo per mantenere un buon posto di lavoro, ma addirittura per dare in futuro la possibilità anche ai nostri figli di lavorare qui. Aiutatemi a garantire la migliore esperienza ai nostri clienti. Ogni cosa che fate, specie la più piccola, fa la differenza.

Aiutatemi a far arrivare questo messaggio a tutti: vogliamo clienti felici ai tavoli del nostro “ristorante”!

Tom Wygle

VOTE THIS ARTICLE